Informazioni Creditizie, un costo inutile?

Le informazioni commerciali (informazioni credizie) sono un costo inutile o invece valgono più di quello che costano?

Informazioni creditizie, informazioni commerciali, informazioni economiche, informative commerciali, business informations, sono veramente dei costi? L’Agenzia Investigativa EUROPOL reputa che, indipendentemente da come si desidera chiamarle, le informazioni sulla solvibilità commerciale del proprio interlocutore possano ritenersi validisi strumenti d’ausilio nel prendere decisioni commerciali di qualsivoglia portata.

Sovente ci si trova a confrontarsi con potenziali clienti che non fanno ricorso alle informazioni commerciali, dette anche informazioni economiche o informazioni creditizie, ritenendole un costo per di più inutile. Queste posizioni possono spesso derivare dal fatto che la persona o l’azienda si sia fornita, in passato, non di vere e proprie informazioni commerciali precontrattuali o di informazioni per recupero crediti, ma di mere estrazioni di dati pubblici, poi assemblati ed inseriti in report (più volte proprio in questo spazio abbiamo chiarito la differenza fra dato pubblico ed informativa commerciale), ma anche dal fatto che in un momento economico particolare di crisi come questo si ha paura di spendere anche poco per qualcosa che non pare necessario.

Le informazioni commerciali o le informazioni creditizie sono un’efficace strumento di tutela, conseguentemente l’acquisto delle stesse andrebbe visto non come un costo, ma come un investimento, o meglio come un ordinario strumento di tutela aziendale.

E’ opportuno utilizzare le informazioni commerciali sia preventivamente, in fase di nuovo partnership o grossa fornitura ad un nuovo cliente, sia per monitorare lo stato di salute di aziende già acquisite, sia come raccolta di dati utili a stabilire l’esistenza o meno di beni utilmente aggredibili, nella malaugurata, ma non rara, ipotesi di un recupero crediti, informazioni per recupero crediti.

Il costo medio di una informazione commerciale è esiguo se paragonato al danno che può derivare dall’elargire una fornitura ad un cliente insolvente, (che da cliente diventa debitore) che in taluni casi, soprattutto per le PMI, potrebbe tradursi in ammanchi tanto pesanti da mettere in grave difficoltà finanziaria la stessa attività fino al portarla alla chiusura. Si tenga presente, che secondo alcune stime, ogni 15 minuti verrebbero iscritti decine di nuovi protesti. I tuoi clienti e i tuoi partner già acquisiti sono esenti da questo ed altri rischi?

L’idea del “prendo un cliente sempre e comunque, anche senza informarmi sullo stesso”, perchè “meglio avere un cliente che non paga che non avere un cliente” si è rivelata troppo spesso infruttuosa ed in taluni casi disastrosa. Una corretta informazione preventiva, lo ripetiamo, è un investimento in grado di tutelare da future insolvenze e di meglio orientare scelte commerciali, di marketing ed amministrative all’insegna della consapevolezza e dell’innovazione.

Info line 0532206836 – 3405769116, oppure scrivici clicca qui.

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id:

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Non trovato"]