Recupero crediti banche dati, ufficiale giudiziario - Europol Investigazioni

Recupero crediti banche dati, ufficiale giudiziario

RECUPERO CREDITI BANCHE DATI, UFFICIALE GIUDIZIARIO

INFO LINE RECUPERO CREDITI:+393405769116

La recente riforma della giustizia civile, in ambito di recupero crediti banche dati, ufficiale giudiziario, ha aggiunto al codice di procedura civile l’art. 492bis, – Ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare, tale provvedimento consente al creditore di chiedere al giudice l’autorizzazione a far cercare dall’ufficiale giudiziario tutti i beni intestati al debitore accedendo a diverse banche dati, compresa l’anagrafe tributaria e l’archivio dei conti correnti, ovvero l’archivio dei rapporti finanziari, nel pubblico registro automobilistico (P.R.A.) e in quelle degli enti previdenziali, per l’acquisizione di tutte le informazioni rilevanti per l’individuazione di cose e crediti da sottoporre ad esecuzione, comprese quelle relative ai rapporti intrattenuti dal debitore con istituti di credito e datori di lavoro o committenti.

Previa autorizzazione del giudice, quindi, ogni ufficiale giudiziario potrà accedere telematicamente alle banche dati in uso al fisco e il creditore verserà un contributo unificato di € 43.00.

E’ previsto poi un ulteriore compenso, che rientra nelle spese di esecuzione, a favore degli ufficiali giudiziari, in percentuale variabile, sino al 5% del valore del credito, percentuale calcolata sul ricavato della vendita o sul valore di assegnazione delle cose, o sul valore di assegnazione dei crediti, e applicata solo nel caso in cui il pignoramento sia stato effettuato a seguito della ricerca telematica dell’ufficiale giudiziario autorizzato dal giudice.

L’anagrafe dei conti correnti è a disposizione del giudice, nei procedimenti concorsuali, di famiglia e di gestione dei beni altrui.

In estrema sintesi, dunque, il creditore potrà chiedere al giudice l’autorizzazione ad incaricare l’ufficiale giudiziario ad individuare i beni intestati al debitore, che (nel caso in cui esistano) saranno pignorati direttamente dall’ufficiale giudiziario stesso, dietro compenso provvigionale.

Il problema però è che bisogna, precedentemente alla richiesta, avere ottenuto un titolo esecutivo, con tutte le problematiche a livello di costi, tasse di registro, bolli, contributo unificato, e quant’altro: prima si spende, poi si consulta…e se poi il debitore non ha nulla? Forse sarebbe preferibile sapere se il debitore è possidente prima di spendere dei soldi per ottenere un titolo esecutivo…

E nel caso in cui il debitore, se persona fisica, sia nel frattempo deceduto? E se il debitore è una persona giuridica, che nel frattempo sia fallita o si trovi in liquidazione? Il creditore ha il diritto di venirne a conoscenza prima di intraprendere un’azione giudiziaria di recupero crediti. In definitiva molte sono le problematiche sottese a tale ricerca, in particolare poi quella concernente l’aggiornamento dei dati che vengono concessi, che di solito sono antecedenti di un anno da quello in cui si fa la richiesta di accesso, quindi troppo datatim per consentire di conoscere esattamente le posizioni del debitore.

L’Agenzia Investigativa EUROPOL da oltre vent’anni fornisce ai creditori le informazioni per recupero crediti, individuando ogni eventuale bene intestato al debitore ed utilmente aggredibile, evitando inutili costi, di contributo unificato, di esecuzione:  ed ottimizzando i tempi di recupero crediti, o di messa a perdita fiscale, nel caso in cui il debitore insolvente risultasse essere anche un debitore insolvibile, magari perchè nullatenente e nullafacente.

L’Agenzia Investigativa EUROPOL consente ai creditori di richiedere online ogni informazione per recupero crediti, pagando con carta di credito, senza abbonamento, clicca qui per accedere, oppure chiedi subito un preventivo personalizzato chiamando lo +390532206836
Devi recuperare un credito? Hai bisogno di informazioni accurate per recupero crediti? Clicca e ottienile subito!

 

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.europolinvestigazioni.com
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.europolinvestigazioni.com è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Europol Investigazioni SRL – Titolo –Recupero crediti banche dati, ufficiale giudiziario-, in www.europolinvestigazioni.com

Call Now ButtonInfo line. clicca e chiama!

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Not Found"]