Adolescenti e droga: lo “sballo” alla cieca, un pericolo in più nell’uso di droga

ASOLESCENTI E DROGA: LO SBALLO ALLA CIECA, UN PERICOLO IN PIU’ NELL’USO DI DROGA

INFO LINE INDAGINI SUI MINORI: +393405769116

Adolescenti e droga: lo “sballo” alla cieca, un pericolo in più nell’uso di droga.

ADOLESCENTI E DROGA: L’ABUSO MINORILE DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Uno sballo al buio, “mi faccio, ma non so di che” quello degli adolescenti italiani, che si preoccupano sempre meno di che sostanza stupefacente assumono. Questi i dati forniti dall’Istituto di Fisiologia Clinica del Centro Nazionale delle Ricerche di Pisa: su 700.000 studenti italiani, di età compresa tra i 15 ed i 19 anni, ben 54.000 ragazzi ammettono di aver assunto droga senza sapere di che tipo ed ignorandone gli effetti, un quarto di questi studenti lo ha fatto almeno dieci volte. Le sostanze si presentavano sia sotto forma solida che sotto forma liquida.

La ricerca è stata condotta tra ragazzi che frequentano le scuole superiori, 600.000 su 700.000 di loro ammette di aver già consumato cannabis, 60.000 cocaina, 27.000 eroina e circa 60.000 allucinogeni e stimolanti.

Allarmante anche l’utilizzo di psicofarmaci senza alcuna prescrizione medica: quasi 400.000 studenti adolescenti italiani li ha utilizzati senza lo stretto controllo di un medico.

Purtroppo, dai dati emersi, si evince che l’uso della droga tra gli adolescenti è stimato come un fattore di poco conto, tanto che sapere cosa si assume e gli effetti collaterali che la droga provoca non ha più alcuna importanza.

Di basilare importanza, quindi, per i genitori è il vigilare sui comportamenti tenuti dai figli minorennni, in età adolescienziale, anche prima di entrare a scuola, non solo nel pomeriggio, dopo i compiti.

L’importanza di verificare che i propri figli, minorenni, non facciano uso di droga è suggerito anche dall’avviso della Società Italiana di Psicopatologia, SOPSI: sono in aumento le malattie psichiche, provocate dall’abuso di sostanze stupefacenti, nei giovani di età compresa tra i 10 ed i 19 anni. (DIECI e DICIANNOVE ANNI!)
Nel lungo periodo, infatti, le sostanze assunte possono provocare alterazioni anatomiche della massa cerebrale, aumentando sino a cinque volte il rischio di sviluppare malattie psichiatriche tanto gravi quanto la schizofrenia e il bipolarismo. I medesimi effetti, secondo uno studio del King’s College di Londra, si hanno a seguito di un uso frequente e protratto nel tempo di cannabis.

Si consideri inoltre, che spesso un adolescente per procurarsi la droga arriva a spacciarla lui stesso, cedendola ad amici e/o conoscenti. Non di rado si è inoltre appreso che ragazzine di 14 anni si “prostituivano” per ottenere i soldi necessari all’acquisto di droga e di articoli lussuosi e alla moda. Spaccio di sostanze stupefacenti e sfruttamento della prostituzione, purtroppo si tratta di prostituzione minorile, sono reati penali.

ADOLESCENTI E DROGA. COME EUROPOL PUO’ AIUTARE I GENITORI

Non di rado i genitori scelgono di farsi aiutare da un investigatore privato nella delicata attività di vigilanza sui figli minori, sempre più frequenti impegni di lavoro li portanto infatti a rivolgersi ad una seria agenzia investigativa che vigilerà per loro sui comportamenti e sugli spostamenti dai minorenni tenuti in assenza dei genitori. EUROPOL investigazioni, ha un’apposita sezione dedicata al controllo dei comportamenti assunti dai figli minorenni, tramite la quale i genitori potranno venire a conoscenza di ogni tipo di comportamento deviante collegato all’uso di sostanza stupefacente da parte di un minorenne. Europol mette anche a disposizione un servizio di consulenza legale, tramite Studio Legale convenzionato.

Poi si potrà intervenire. Prevenite subito questi comportamenti, dopo potrebbe essere tardi!

Per una consulenza investigativa ed un preventivo gratuiti per la tua indagine controllo minori chiama lo +390532206836
Europol Investigazioni lavora sull’intero territorio nazionale ed estero, senza nessuna limitazione geografica, ed allo stesso costo in tutta Italia.

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.europolinvestigazioni.com
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.europolinvestigazioni.com è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Europol Investigazioni SRL – Titolo –Adolescenti e droga: lo “sballo” alla cieca, un pericolo in più nell’uso di droga-, in www.europolinvestigazioni.com

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id:

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Non trovato"]