Blocco conti correnti

BLOCCO CONTI CORRENTI

BLOCCO CONTI CORRENTI: DAL 1 GENNAIO C’E’ IL RISCHIO. INFO LINE +393405769116

Blocco conti correnti. A seguito delle nuove regole dell’Eba, autorità bancaria europea, in vigore dal 1 gennaio 2021, si potrà incappare in numerosi rischi se si è correntisti: infatti sarà possibile subire considerevoli conseguenze anche solo per un mancato pagamento di 100 euro.

Articolo a cura di Europol Investigazioni, società specializzata in business informations

BLOCCO CONTI CORRENTI LE NOVITA’ SALIENTI

Praticamente con l’inizio del nuovo anno si riverserà una vera e propria mazzata sui conti correnti.

Vediamo insieme cosa potrà cambiare in base al nuovo regolamento sui conti correnti emesso dall’Eba a partire da gennaio:

• conti correnti in “rosso”: gli addebiti automatici non saranno più possibili se i correntisti non avranno sufficiente liquidità sui loro depositi bancari, il che può portare ad improvvisi blocchi al pagamento di utenze, contributi previdenziali, stipendi e rate di finanziamenti. Basti pensare che sarà sufficiente un trimestre di mancati pagamenti per una cifra di 100 euro, per portare al blocco dei Rid ed essere segnalati, da parte dell’istituto bancario, come “crediti malati” alla centrale rischi.
Queste nuove regole sono da tenere bene in considerazione anche in seguito al fatto che gli istituti bancari non lo spiegano sufficientemente bene.

• piccoli sconfinamenti di conto: questo è sicuramente una delle restrizioni più gravi del nuovo regolamento. Infatti riguarda soprattutto i commercianti, gli artigiani, i piccoli imprenditori ma anche le famiglie, che non potranno più godere di queste piccole forme di flessibilità, proprio durante il periodo di Covid-19, che possono rivelarsi di estrema importanza per far fronte a pagamenti di utenze e/o adempiere al pagamento di stipendi, contributi previdenziali, rate di mutui e finanziamenti.

La conseguenza inevitabile sarà quella di una pesantissima stretta al credito come conseguenza alle segnalazioni alla centrale rischi e, in caso di piccoli arretrati, della riclassificazione degli affidamenti della clientela.

Ecco come questo nuovo regolamento dell’Eba mette a repentaglio seriamente la liquidità per le piccole e medie imprese, già gravemente danneggiate dalla pandemia. E non solo queste categorie ma anche le famiglie stesse, la cui tenuta del bilancia in questo periodo è stata messa a dura prova.

Chiaro è che questo nuovo regolamento porterà come conseguenza una stretta sull’erogazione del credito e metterà in pericolo tanto le casse delle aziende quanto quelle dei nuclei familiari.

Diventerà anche sempre più difficoltoso recuperare con celerità i crediti che gli insoluti lasciano agli imprenditori.

BLOCCO CONTI CORRENTI: COSA PUO’ FARE EUROPOL INVESTIGAZIONI PER VOI.

Europol ha comunque sempre in essere un preciso e puntuale servizio di indagini aziendali, tramite le quali si può scoprire in prevenzione il tipo di rischiosità aziendale che ha un’impresa commerciale. Servizio assolutamente essenziale per prevenire gli insoluti e le future insolvenze.

Per approfondire questo argomento naviga nel canale YouTube di Europol Investigazioni

europol investigazioni esperienza

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.europolinvestigazioni.com
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.europolinvestigazioni.com è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Europol Investigazioni SRL – Titolo –Blocco conti correnti-, in www.europolinvestigazioni.com

La presente Scheda ha scopi esclusivamente informativi, non impegna in alcun modo né la redazione online né Europol S. r. L.. Non prendere mai decisioni fiscali o giuridiche senza prima avere consultato un avvocato od un commercialista esperto nella materia.

Articolo aggiornato al 21 Marzo 2022

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id:

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Non trovato"]