Pignoramento conto corrente novità Cassazione - Europol Investigazioni

Pignoramento conto corrente novità Cassazione

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE NOVITA’ CASSAZIONE

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE NOVITA’ CASSAZIONE INFO LINE: +393405769116

Pignoramento conto corrente novità Cassazione. Con sentenza n. 30332 del 4 agosto 2021 la Corte di Cassazione ha concesso il sequestro preventivo del conto corrente di uno studio associato in cui lavorava un singolo professionista. Scatta, dunque, il blocco del rapporto con la propria banca e a nulla servirà l’intervento di un legale.

Articolo a cura di Europol Investigazioni, società specializzata in business informations

Questa sentenza si rivolge a tutti i privati cittadini, lavoratori autonomi, privati, professionisti e uomini d’affari.

Quindi si deve prestare particolare attenzione dopo l’emissione di questa sentenza da parte della Corte di Cassazione.

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE NOVITA’ CASSAZIONE: IL CASO

Se un singolo professionista commette un reato di evasione fiscale e appartiene ad una associazione professionale, secondo le autorità inquirenti, si può provvedere  ad ordinare il sequestro preventivo del conto corrente intestato alla associazione.

Si porta ad esempio la vicenda di un professionista che presta la sua attività lavorativa presso uno studio associato e che è stato accusato di evasione fiscale per conto di una srl.

I reati contestati includono anche l’omissione del versamento dell’Iva e la presentazione di una dichiarazione ingannevole comprendente fatture e documenti risultati falsi.

Il suddetto professionista fa parte di uno studio associato di cui fanno parte un padre e i due figli.

I provvedimenti sono scattati nei confronti dello studio associato e di seguito è stato disposto il sequestro preventivo del conto corrente dello stesso studio, richiesto da parte del Giudice.

I giudici hanno confermato la sentenza del Gip, nonostante il professionista abbia presentato ricorso alla corte suprema ed hanno inoltre reputato trascurabile la somma di denaro depositata nel conto corrente giustificata come aiuti anti Covid disposti dal Governo, per tutelare la crisi delle attività.

I reati per i quali è stata disposta la misura nei confronti di V.M. sono quelli di cui: a) al D.Lgs. n. 74 del 2000, art. 10 ter, commesso il (OMISSIS); b) all’art. 2, comma 1, in relazione alla dichiarazione fiscale da presentare il 30 settembre 2015; c) all’art. 2, comma 1, in relazione alla dichiarazione fiscale da presentare il 28 settembre 2016. Tra i beni assoggettati a sequestro vi è anche un conto corrente, specificamente indicato in atti, intestato allo (OMISSIS), ma ritenuto nella disponibilità dell’indagato, in quanto titolare della delega ad operare su tale rapporto bancario.

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE NOVITA’  CASSAZIONE: LA SENTENZA 30332 DEL 4 AGOSTO 2021

La Cassazione si è così pronunciata:

le associazioni tra professionisti non configurano un centro autonomo di interessi, né assumono la titolarità del rapporto con i clienti in sostituzione dei singoli associati. Inoltre, il conto intestato allo studio, è imputabile non ad un soggetto giuridico, bensì alle persone degli associati. Tra l’altro, l’indagato era munito anche di delega ad operare sul conto, ragion per cui risultava nella piena disponibilità delle somme, sia per i poteri derivanti dalle deleghe, sia per ‘l’intraneità’ all’associazione professionale.”

La Cassazione ha ben sottolineato il fatto che: se il conto corrente è intestato a più persone che hanno la medesima possibilità di operazioni bancarie, anche singolarmente, tutti gli intestatari sono reputati debitori o creditori del saldo finale: “Ed infatti, il Tribunale offre una motivazione compiuta, rispondendo anche alle specifiche questioni poste nel corso del procedimento di riesame, perchè ritiene che il conto corrente sequestrato sia nella disponibilità dell’indagato V.M.. In particolare, è significativo che venga valorizzato come V.M. sia non solo titolare della delega ad operare su detto conto, ma sia anche pienamente intraneo all’associazione professionale cui il rapporto bancario è riferito e, quindi, contitolare in proprio di esso. L’indicata ricostruzione fattuale, tra l’altro, determina l’applicabilità della disposizione di cui all’art. 1854 c.c., la quale prevede: “Nel caso in cui il conto (corrente bancario) sia intestato a più persone, con facoltà per le medesime di compiere operazioni anche separatamente, gli intestatari sono considerati creditori o debitori in solido dei saldi del conto“.

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE NOVITA’ CASSAZIONE: I CONTROLLI DEL FISCO

Si deve ricordare che l’Agenzia delle Entrate si serve di due diversi sistemi di controllo sui nostri conti correnti:

  • tramite richiesta effettuata direttamente all’istituto di credito riguardo le attività bancarie di un determinato soggetto
  • accesso diretto all’anagrafe dei conti correnti

Vengono analizzati, per professionisti e privati, i bonifici ricevuti ed i versamenti effettuati sul conto corrente.

Non vengono controllati i documenti riguardanti prelievi, bonifici e pagamenti in uscita. Per quanto riguarda gli imprenditori, il Fisco analizza anche le uscite che ovviamente devono essere giustificate in contabilità.

Gli unici importi non considerati sono quelli inferiori a 1.000€ giornalieri o 5.000€ mensili.

Chiaro è che l’Agenzia delle Entrate può controllare qualsiasi operazione ma l’attenzione maggiore si concentra su bonifici o versamenti di contanti sul conto corrente. Inutile dire che, se non sono operazioni registrate sulla dichiarazione dei redditi, il Fisco le considera entrate in nero.

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE NOVITA’ CASSAZIONE: CONTO CORRENTE COINTESTATO

Quando si parla di cointestare un conto corrente si intende un contratto stipulato tra le parti e la banca che prevede che sia riportato il nominativo di tutte le parti interessate.

Il conto corrente cointestato è regolato dall’art. 1854 del Codice Civile, che sancisce:

nel caso in cui il conto sia intestato a più persone, con facoltà per le medesime di compiere operazioni anche separatamente, gli intestatari sono considerati creditori o debitori in solido dei saldi del conto.”

I conti correnti cointestati si dividono in due tipologie:

  • a firma congiunta, in cui tutte le operazioni compiute devono apportate tutte le firme dei cointestatari
  • a firma disgiunta, in cui tutte le operazioni possono essere effettuate singolarmente da ogni cointestatario

Esiste inoltre una forma mista in cui si prevede che alcune operazioni possano essere effettuate congiuntamente ed altre separatamente.

In definitiva Europol Investigazioni, agenziqa investigativa di Ferrara operante sull’intero territorio nazionale, specializzata nei rintracci per recupero crediti,  raccomanda sempre la massima chiarezza nei rapporti con il fisco e nella gestione dei conti correnti.

Vi ricordiamo che Europol possiede il primo e-commerce investigativo d’Italia, tramite il quale il creditore potrà conoscere l’esistenza di tutti i beni mobili ed immobili e liquidi nella disponibilità di un creditore.

Per approfondire questo argomento naviga nel canale YouTube di Europol Investigazioni

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE NOVITA’ CASSAZIONE INFO LINE: +393405769116

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.europolinvestigazioni.com
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.europolinvestigazioni.com è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Europol Investigazioni SRL – Titolo –Pignoramento conto corrente novità Cassazione-, in www.europolinvestigazioni.com

La presente Scheda ha scopi esclusivamente informativi, non impegna in alcun modo né la redazione online né Europol S. r. L.. Non prendere mai decisioni fiscali o giuridiche senza prima avere consultato un avvocato od un commercialista esperto nella materia.

Articolo aggiornato al 11 Settembre 2021

 

Add Comment

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Non trovato"]