Investigazioni matrimoniali, reddito occultato, assegno mantenimento, ammissibilità

Interessante sentenza quella del Tribunale di Modena da cui si evince che un’indagine investigativa privata ben fatta e ben articolata, che possa dimostrare le reale redditività di un soggetto (marito e genitore) obbligato a pagare assegni di mantenimento alla moglie nell’ambito di una causa di separazione, sia particolarmente utile al fine di poter salvaguardare i propri diritti.

Per consulenza investigativa con agenzia investigativa Europol investigazioni, info line h24 3405769116, oppure scrivici, clicca qui

Tribunale sez. II Modena, 20/01/12: “Nella determinazione dell’assegno di mantenimento (anche in sede di sua eventuale revisione), il Giudice può prescindere dalla dichiarazione dei redditi del soggetto obbligato, ove appaia “ictu oculi” poco verosimile che l’effettiva situazione patrimoniale dello stesso sia in realtà diversa da come formalmente rappresentata al Fisco, senza necessità di disporre particolari indagini tributarie. (Nella specie, il genitore obbligato al mantenimento ne chiedeva la riduzione adducendo un proprio stato di indigenza sulla base della dichiarazione dei redditi. Accertato, però, che da diversi anni amministrava due società commerciali e che sosteneva esborsi superiori al triplo del guadagno dichiarato, il Tribunale ha rigettato la domanda).”

 

Info line. clicca e chiama!

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Not Found"]