Come diventare investigatore privato

COME DIVENTARE INVESTIGATORE PRIVATO

Come diventare investigatore privato?Vorrei fare l’investigatore privato, cosa devo fare?” “Che corsi occorre frequentare per diventare investigatore privato?” “Come si diventa investigatore privato?” “Che studi occorre intraprendere per diventare investigatore privato?” “Quanto guadagna un investigatore privato?” Queste le domande che ci vengono poste con frequenza quasi quotidiana.

Molte persone vorrebbero diventare investigatori privati, ma come si fa? L’agenzia Investigativa di Ferrara, ma operativa ovunque. Italia-Estero, EUROPOL Investigazioni, cercherà di farvi un po’ di chiarezza:

Innanzitutto occorre premettere che il Ministero dell’Interno con il Decreto del 1° dicembre 2010, n. 269 ha stabilito una distinzione tra:

a) investigatore privato titolare di istituto;
b) informatore commerciale titolare di istituto;
c) investigatore autorizzato dipendente;
d) informatore autorizzato dipendente.

Per quel che concerne l’investigatore privato titolare di istituto, la legge prevede che debba essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) aver conseguito, al momento della richiesta, una laurea almeno triennale nelle seguenti aree:
– Giurisprudenza
– Psicologia a Indirizzo Forense
– Sociologia
– Scienze Politiche
– Scienze dell’Investigazione
– Economia
ovvero corsi di laurea equiparati.
b) aver svolto con profitto un periodo di pratica, per almeno un triennio, presso un investigatore privato, autorizzato da almeno cinque anni, in costanza di rapporto di lavoro dipendente e con esito positivo espressamente attestato dallo stesso investigatore privato;
c) aver partecipato a corsi di perfezionamento teorico-pratico in materia di investigazioni private, organizzato da strutture universitarie o da centri di formazione professionale riconosciuti dalle Regioni e accreditati presso il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, secondo le procedure da questo individuate,
ovvero

  • aver svolto documentata attività d’indagine in seno a reparti investigativi delle Forze di Polizia, per un periodo non inferiore a cinque anni e aver lasciato il servizio, senza demerito, da non più di quattro anni.

Per quel che concerne, invece, l’investigatore privato dipendente, la legge prevede che debba essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) aver conseguito, al momento della richiesta, un diploma di scuola media superiore;
b) aver svolto con profitto un periodo di pratica, per almeno un triennio, in qualità di collaboratore per le indagini elementari, presso un investigatore privato titolare d’istituto, autorizzato in ambito civile da almeno cinque anni, in costanza di rapporto di lavoro di almeno 80 ore mensili e con esito positivo espressamente attestato dallo stesso investigatore privato;
c) aver partecipato a corsi di perfezionamento teorico-pratico in materia di investigazioni private ad indirizzo civile, organizzati da strutture universitarie o da centri di formazione professionale riconosciuti dalle Regioni e accreditati presso il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, secondo le procedure da questo individuate,
ovvero

  • aver svolto documentata attività d’indagine in seno a reparti investigativi delle Forze di Polizia, per un periodo non inferiore a cinque anni e aver lasciato il servizio, senza demerito, da non più di quattro anni.

L’informatore commerciale titolare di istituto deve essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) aver conseguito, al momento della richiesta, una laurea almeno triennale nelle seguenti aree:
– Giurisprudenza
– Economia
– Scienze politiche
– Scienze bancarie
o corsi di laurea equiparati;
oppure, in alternativa

  • essere stato iscritto al Registro Imprese in qualità di titolare di impresa individuale o amministratore in società di capitale o di persone per almeno tre anni negli ultimi cinque anni.

L’informatore commerciale dipendente deve essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) aver conseguito, al momento della richiesta, un diploma di scuola media superiore;
b) dimostrare di aver svolto con profitto un periodo di pratica, per almeno un triennio, presso un informatore commerciale autorizzato da almeno cinque anni, in costanza di rapporto di lavoro e con esito positivo espressamente attestato dallo stesso informatore;
c) aver partecipato a corsi di perfezionamento teorico-pratico in materia di informazioni commerciali, organizzati da strutture universitarie o da centri di formazione professionale riconosciuti dalle Regioni e accreditati presso il Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, secondo le procedure da questo individuate;
ovvero

  • aver svolto documentata attività d’indagine in seno a reparti investigativi delle Forze di Polizia, con specifico riferimento a reati in materia finanziaria, per un periodo non inferiore a cinque anni e aver lasciato il servizio, senza demerito, da non più di quattro anni.

Per esercitare l’attività di investigatore privato titolare di istituto, in Italia, e pertanto aprire un’agenzia investigativa, è indispensabile richiedere ed ottenere una licenza di Pubblica Sicurezza. L’istanza va inoltrata alla Prefettura territorialmente competente per provincia in cui si intende stabilire la sede operativa dell’istituto di investigazioni e dimostrare il possesso dei requisiti richiesti.

Le licenze di Pubblica Sicurezza sono personali e non cedibili, esattamente come una patente di guida, per intenderci. Al momento della richiesta di licenza di Pubblica Sicurezza è consigliabile disporre già dei locali (che dovranno poi essere ritenuti idonei) ove si intende stabilire la sede dell’agenzia investigativa e dell’iscrizione alla Camera di Commercio.

In Italia, ad oggi, le Agenzie Investigative regolarmente operative non sono ufficialmente censite, pertanto possiamo solo parlare di stime: si ritiene che operino almeno tremila investigatori privati, e che le città con maggior numero di licenze siano Milano, Napoli e Roma.

L’Agenzia Investigativa EUROPOL è in possesso di regolare licenza di Pubblica Sicurezza da oltre un ventennio ed opera nel massimo rigore dalla legge consentito, per approfondimenti CLICCA QUI

europol investigazioni esperienza© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.europolinvestigazioni.com
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.europolinvestigazioni.com è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Europol Investigazioni SRL – Titolo –Come diventare investigatore privato-, in www.europolinvestigazioni.com

La presente Scheda ha scopi esclusivamente informativi, non impegna in alcun modo né la redazione online né Europol S. r. L.. Non prendere mai decisioni fiscali o giuridiche senza prima avere consultato un avvocato od un commercialista esperto nella materia.

Articolo aggiornato al 06 Aprile 2018

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id:

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Non trovato"]