Datore lavoro videosorveglianza occulta

DATORE LAVORO VIDEOSORVEGLIANZA OCCULTA

INFO LINE DATORE LAVORO VIDEOSORVEGLIANZA OCCULTA: +393405769116

Datore lavoro videosorveglianza occulta. Una sentenza della Corte Europea conferma che le investigazioni private, effettuate a norma di legge, sono sempre ammissibili ed utilmente utilizzabili allo scopo di tutelare il diritto del datore di lavoro volto alla salvaguardia della sua integrità patrimoniale.

Articolo a cura di Europol Investigazioni, società specializzata in business informations

DATORE LAVORO VIDEOSORVEGLIANZA OCCULTA: LA SENTENZA DELLA CORTE EUROPEA

L’interesse del datore di lavoro a tutelare la proprietà e anche il solo fondato sospetto che un dipendente si appropri di somme aziendali, considerati gli evidenti ammanchi di cassa, giustifica il ricorso alla videosorveglianza occulta in azienda, luogo di lavoro dei presunti dipendenti infedeli.

Corte europea diritti dell’uomo sez. V 05 ottobre 2010 n. 420
Parti: Köpke C. Germania

La massima: “La ricorrente, che lavorava come cassiera in un supermercato, aveva adito la Corte Europea per essere stata sottoposta a videosorveglianza (occulta) dal datore di lavoro, con l’aiuto di un’agenzia investigativa (aveva impugnato, a livello nazionale, il proprio licenziamento, ma i giudici non gli avevano dato ragione). La Corte è stata chiamata a verificare se lo Stato, nel quadro degli obblighi positivi derivanti dall’art. 8 Cedu (che impone di assicurare il rispetto della vita privata), abbia correttamente realizzato un giusto equilibrio tra gli interessi in gioco: 1. la vita privata – privacy; 2. l’interesse del datore di lavoro a difendere la sua proprietà; 3. l’interesse pubblico alla corretta amministrazione della giustizia. Seguendo una giurisprudenza del Tribunale Federale del Lavoro che, in assenza di norme positive, aveva delineato alcuni principi tesi a difendere la privacy degli impiegati da ingerenze arbitrarie, le autorità tedesche avevano predisposto un controllo di videosorveglianza solo dopo che erano stati scoperti consistenti ammanchi di cassa nel reparto dove la ricorrente lavorava, che in ipotesi potevano essere addebitati a più impiegati; tale sorveglianza era stata limitata a determinate ore della giornata (due) ed era ristretta alla zona-lavoro (la cassa). La Corte ha dato peso alle circostanze che la sorveglianza fosse stata limitata nel tempo; che tale mezzo era necessario per escludere la responsabilità di altri impiegati; che in apparenza non vi erano altri efficaci mezzi di accertamento (ad esempio una videosorveglianza palese non avrebbe avuto la stessa efficacia). Sicché i tre interessi in gioco erano stati soddisfatti con un equo bilanciamento. Peraltro la Corte osserva che tale bilanciamento potrebbe essere in futuro – e dalla stessa Corte – diversamente considerato ed apprezzato, alla luce di nuove tecniche particolarmente invasive e sofisticate.

DATORE LAVORO VIDEOSORVEGLIANZA OCCULTA: LE INDAGINI DI EUROPOL INVESTIGAZIONI

Europol Investigazioni, agenzia investigativa di Ferrara, operante ovunque, Italia ed estero, ha un’apposita sezione dedicata alle aziende, grazie alla quale sarà possibile effettuare ogni tipo di indagine che, nel massimo rispetto di tutto quanto previsto dalla legge in materia, sia in grado di espletare attività investigativa volta alla scoperta di comportamenti giuridicamente illeciti dei dipendenti.

Europol Investigazioni lavora sull’intero territorio nazionale ed estero, senza nessuna limitazione geografica, ed allo stesso costo in tutta Italia.

Per approfondire questo argomento naviga nel canale YouTube di Europol Investigazioni

INFO LINE DATORE LAVORO VIDEOSORVEGLIANZA OCCULTA: +393405769116

europol investigazioni esperienza

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.europolinvestigazioni.com
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.europolinvestigazioni.com è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Europol Investigazioni SRL – Titolo –DATORE DI LAVORO VIDEOSORVEGLIANZA OCCULTA-, in www.europolinvestigazioni.com

La presente Scheda ha scopi esclusivamente informativi, non impegna in alcun modo né la redazione online né Europol S. r. L.. Non prendere mai decisioni fiscali o giuridiche senza prima avere consultato un avvocato od un commercialista esperto nella materia.

Articolo aggiornato al 25 Aprile 2022

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id:

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Non trovato"]