Pignoramento conto corrente estero

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE ESTERO

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE ESTERO INFO LINE: +393405769116

Pignoramento conto corrente estero: torniamo sull’argomento che avevamo già trattato in un nostro precedente articolo.

Assodato che è possibile effettuare il pignoramento di un conto corrente estero, vediamo le modalità concrete di effettuazione del pignoramento e le relative implicazioni concrete.

Articolo a cura di Europol Investigazioni, società specializzata in business informations

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE ESTERO: CONOSCERE L’ESISTENZA DEL CONTO ESTERO

Cominciamo con il dire che, seppur con le dovute difficoltà, un conto corrente estero, ma sito nella comunità europea, è molto più facilmente pignorabile che non un conto estero locato in una giuridizione offshore.

Infatti grazie al decreto legislativo 26 Ottobre 2020, n. 152, anche in Italia è stata recepita la disposizione del regolamento comunitario 655/2014 che ha reso maggiormente celere la procedura volta al previo sequestro conservativo dei conti esistenti in UE (eccezion fatta per la Danimarca-che non ha aderito al regolamento) .

Premettendo che per effettuare o il pignoramento di un conto estero, od un sequestro dello stesso, è necessario essere in possesso di un valido titolo esecutivo, vediamo a verificare cosa succede quando si tratta di effettuare un pignoramento di un conto corrente estero. Chiaramente prima di procedere al pignoramento di un conto estero è necessario conoscerne l’esistenza: ciò non è semplice. Può succedere che il creditore ne conosca l’esistenza perchè ha lavorato con il debitore e vi era uno scambio di bonifici, oppure che il conto sia di una grande azienda che  ne indica l’IBAN direttamente sul sito web. Ma quando ciò non accade è necessario rivolgersi a servizi che consentano la scoperta dei conti correnti esteri dei debitori. Europol investigazioni fornisce alcune fra le migliori indagini per la scoperta dei conti correnti esteri attualmente esistenti. L’esito non è garantito e può accadere che non lo si scopra, ma nella maggior parte dei casi si riesce a scoprirlo, anche grazie alla collaborazione attiva di partners locali, fidelizzati da anni ad Europol investigazioni.

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE ESTERO: LE MODALITA’

Il pignoramento del conto estero è previsto e normato da ben precise procedure nazionali ed internazionali. Questo in teoria, in realtà le difficoltà burocratiche e linguistiche da affrontare sono tali che solo esperti studi legali internazionali specializzati nel recupero dei crediti esteri, poi, ci riescono concretamente. Quanto ad Europol, con la sua attività in ausilio agli avvocati, farà la parte iniziale cercando di scoprire l’esistenza del conto corrente estero del debitore, in modo tale da dare all’Avvocato la possibilità di iniziare la procedura di pignoramento del conto corrente estero.

Per effettuare il pignoramento del conto all’estero sarà infatti obbligatorio essere a conoscenza della concreta esistenza del conto corrente da pignorare, quindi della sua esatta locazione: nessuno di questi due elementi può essere assolutamente dato per scontato, o di facile reperibilità. Una volta in possesso dei dati del conto corrente estero, lo Studio Legale effettuerà, secondo la procedura civile in ambito di esecuzioni, il pignoramento del conto corrente estero del debitore, seguendo, ovviamente, la legislazione della nazione ove il correntista debitore ha allocato il suo conto estero.

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE ESTERO: IL PIGNORAMENTO DELLE CRIPTOVALUTE

Con riguardo alle norme in tema di espropriazione mobiliare, si deve sottolineare che la circolazione delle cripto-valute, pur risultando da un registro «pubblico» (da intendersi nel senso, non che sia tenuto da un’autorità pubblica, bensì che sia consultabile da chiunque), non può essere assimilata in nessun modo a quella che si è ricordato essere stabilita dagli artt. 555 e ss. c.p.c. Più nello specifico, deve evidenziarsi che, in difetto di un’autorità centralizzata responsabile della tenuta del registro, il registro delle transazioni di ciascuna cripto-moneta può essere aggiornato soltanto da chi risulti titolare della medesima, attraverso l’uso della propria doppia chiave crittografica. La Blockchain («catena di blocchi»), che è la tecnologia alla base delle cripto-valute, infatti, dà vita ad un c.d. shared o distribuited ledger, ovvero un registro diffuso o distribuito. Tutto ciò rende molto difficile scoprire l’esistenza delle criptovalute in capo ad un debitore.  Le cripto-valute, infatti, sono movimentate attraverso un conto personalizzato noto come portafoglio elettronico che, a propria volta, è un software che richiede di essere salvato ed utilizzato su un terminale informatico (computer o smartphone) ed associato, a delle chiavi digitali a-simettriche. Ma questo sarà oggetto di un successivo approfondimento.

Per approfondire questo argomento naviga nel canale YouTube di Europol Investigazioni

PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE ESTERO INFO LINE:+393405769116

europol investigazioni esperienza

© Riproduzione riservata
NOTE OBBLIGATORIE per la citazione o riproduzione degli articoli e dei documenti pubblicati in www.europolinvestigazioni.com
È consentito il solo link dal proprio sito alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo di interesse.
È vietato che l’intero articolo sia copiato in altro sito; anche in caso di pubblicazione di un estratto parziale è sempre obbligatoria l’indicazione della fonte e l’inserimento di un link diretto alla pagina di www.europolinvestigazioni.com che contiene l’articolo.
Per la citazione in Libri, Riviste, Tesi di laurea, e ogni diversa pubblicazione, online o cartacea, di articoli (o estratti di articoli) pubblicati in www.europolinvestigazioni.com è obbligatoria l’indicazione della fonte, nel modo che segue:
Autore. Europol Investigazioni SRL – Titolo -PIGNORAMENTO CONTO CORRENTE ESTERO-, in www.europolinvestigazioni.com

La presente Scheda ha scopi esclusivamente informativi, non impegna in alcun modo né la redazione online né Europol S. r. L.. Non prendere mai decisioni fiscali o giuridiche senza prima avere consultato un avvocato od un commercialista esperto nella materia.

Articolo aggiornato al 24 Settembre 2022

Dettagli sui cookie

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.

Tecnici Marketing Statistiche Preferenze Altro

Consenso fornito in data: id:

Insurance Quote

[contact-form-7 404 "Non trovato"]